sabato 16 dicembre 2017

Bluedessert Formaggi Erborinati e la Collaborazione con il Caseificio Brema

Bluedessert Formaggi Erborinati e la Collaborazione con il Caseificio Brema

Eccoci qua, oggi vi voglio parlare non di una ricetta in particolare, ma di una nuova collaborazione con il Caseificio Brema.
Vogliamo ringraziare l'azienda perché tra i vari blog che ha scelto per fare conoscere i loro prodotti favolosi, siamo state scelte anche noi. Per noi è stato un onore, non potevamo non accettare questa bellissima proposta ed eccoci a raccontarvi dei loro formaggi favolosi.
Il caseificio Brema continua la tradizione producendo e stagionando formaggi locali ottenuti da latte di vacche nutrite in alpeggio durante l’estate.

Sono formaggi unici, pluripremiati e si possono acquistare in tutti i punti vendita BREMA di Belluno, Pedavena, e Santa Giustina Bellunese, per chi abita vicino consiglio di andare a provarli, noi li abbiamo assaggiati subito, non abbiamo resistito e ci hanno conquistati.

Al top è il Morlacco del Grappa, il cui nome ricorda il passaggio in queste zone nel 1400 del popolo dei pastori nomadi Morlacchi. Così come il Tull, un crosta fiorita delicato, pulito, bianco e desiderabile, ma noi vi parleremo degli erborinati, tra quale spicca la linea Bluedessert, formaggi blu affinati alle erbe e fiori, ai frutti di boscoall' aceto balsamico e al cioccolato extrafondente. Le materie prime per le affinature sono di assoluta qualità e di provenienza locale.
Insieme ai formaggi sono arrivate anche due bottiglie di vino, una di Prosecco Col del Riz e un Cabernet Franc Alto, da accompagnare i formaggi.


Vediamo un attimino di come sono questi formaggi uno ad uno :
Bluedessert cosparso di fiori ed erbe aromatiche provenienti dalle Dolomiti, conferiscono un aspetto e un sapore unico, delicato e fresco.
Questo formaggio risulta essere molto profumato e al palato fresco e intenso: le erbe ed i fiori utilizzati vengono essiccati e trasformati in prodotto edibile di alta qualità.



Bluedessert Frutti di bosco è caratterizzato da un aroma fruttato e da un gusto unico ed appetitoso nel suo genere. La crosta, di colore roseo, è ricoperta dai frutti di bosco della vallata che la fanno somigliare ad una torta.
La sua pasta morbida, caratterizzata così da questa fragranza fruttata, dona al formaggio un gusto avvolgente e dolce al tempo stesso.



Bluedessert all'Aceto Balsamico viene affinato con un’immersione nel delicato mosto di aceto balsamico che addolcisce il gusto del formaggio e gli dona un carattere unico.
Sfumature salate e dolci in un connubio perfetto che non si dimentica.


Bluedessert After dalla pasta cremosa e morbida con una crosta croccante. Caratteristico è il suo “scrocchiare” al primo taglio.
Per l’affinamento viene utilizzato un cioccolato artigianale fondente 80% di qualità, proveniente da un unico cacao, quindi mono origine.


Ora non ci resta che lasciarvi con l'acquolina in bocca augurandovi di poter provare anche voi l'immensa bontà di questi formaggi !
Per ulteriori informazioni visitate :
http://www.caseificiobrema.it/
https://www.facebook.com/caseificiobrema/
https://www.instagram.com/caseificio_brema/

mercoledì 13 dicembre 2017

Pizzette con salsiccia e mozzarella a lunga lievitazione

Pizzette con salsiccia e mozzarella a lunga lievitazione

  • Ingredienti primo impasto :
  • 75 gr farina 00
  • 75  gr lievito madre rinfrescato
  • 40 gr acqua tiepida
  • Ingredienti secondo impasto :
  • 500 gr farina Manitoba
  • 300 gr acqua tiepida
  • 12 gr sale
  • 1,5 cucchiaini zucchero
  • 25 gr olio di semi
  • Per condire :
  • 350 gr circa di salsa di pomodoro (la mia)
  • salsiccia qb
  • 180 gr circa mozzarella per pizza a cubetti
  • origano, sale qb
  • 4 cucchiai di olio extravergine
Preparazione :
  1. Mescolare in una ciotola i 75 gr farina con il lievito madre e l'acqua e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  2. Coprire la ciotola con della pellicola alimentare o con un coperchio, se prevista, e lasciare lievitare per circa 4 ore nel forno spento e con solo la lucina accesa, o lasciare la ciotola fuori, ma ci vorranno almeno 5 ore per la lievitazione, a meno che avete nella cucina una temperatura molto elevata.
  3. Trascorso il tempo, aggiungere la farina Manitoba, l'acqua, l'olio, lo zucchero, il sale e lavorare fino a che otterrete un impasto omogeneo  ed elastico. Io stavolta l'ho fatto a mano, ma si può lavorare tranquillamente con la planetaria.
  4. Formare una palla e sistemarla nella ciotola infarinata leggermente.
  5. Lasciare lievitare per tutta la notte, in una stanza senza riscaldamento, ma si può mettere nel frigo, io l'ho impastato a mezzanotte e l'ho portato in cucina dopo circa 9 ore e l'ho lasciato che si ambientasse per altre due ore.
  6. Trascorso il tempo, dividere l'impasto in pezzi da 50 gr, fare delle piccole palline e lasciarle riposare per circa 30 minuti, ben coperte con un canovaccio pulito.
  7. Tirare ogni pezzo con il mattarello e dare la forma tonda o allungata alle pizzette, in base ai propri gusti.
  8. Lasciare lievitare ancora per almeno un'ora abbondante.
  9. Preriscaldare il forno a 300 °.
  10. Mentre stanno lievitando, mescolare la salsa di pomodoro con un pizzico di origano, sale e l'olio.
  11. Passato il tempo, mettere sopra ogni pizzetta un cucchiaio di salsa di pomodoro, un pò di mozzarella e salsiccia sbriciolata, quanto una noce grande.
  12. Infornare, cuocere per circa 15 minuti e sfornare.
  13. Portare in tavola e servire calde.



mercoledì 6 dicembre 2017

Pane con noci, fichi e uvetta

Pane con noci, fichi e uvetta

Ingredienti :

  • 750 gr farina 00
  • 1 bustina lievito secco attivo
  • 530 ml acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 3 cucchiaini sale
  • 150 fichi secchi
  • 150 g gherigli di noci tostati
  • 150 g uvetta

Preparazione :

  1. In una terrina, mettere a molo i fichi insieme all'uvetta per circa 1 ora.
  2. Scolare e tenere l'acqua da parte.
  3. Mettere la farina nel contenitore della planetaria insieme al lievito e mescolare.
  4. Aggiungere anche l'acqua (usare quella dal ammollo della frutta, darà gusto e dolcezza al impasto), lo zucchero, il sale e mettere in funzione.
  5. Lasciare lavorare per circa 5 minuti dopodiché unire anche i fichi tagliati a pezzi non troppo piccoli, l'uvetta e i gherigli di noci interi o meno, quando sarà da tagliare si vedranno bene e si sentiranno sotto i denti.
  6. Proseguire nel lavorare ancora per circa 2 minuti o fino a che saranno ben amalgamate.
  7. Ricavare l'impasto aiutandovi con un pò di farina, formare una palla e metterla in una terrina capiente.
  8. Coprire con della pellicola alimentare o con un coperchio se prevista e mettere nel forno spento con la lucina accesa.
  9. Lasciare lievitare per circa 2 ore o fino al raddoppio.
  10. Riprendere l'impasto, dividerlo in tre pezzi, dare la forma allungata da filoni e metterli man mano su una teglia foderata con carta da forno.
  11. Rimettere nuovamente nel forno spento con la lucina accesa e lasciare lievitare ancora per almeno 1 ora.
  12. Trascorso il tempo, preriscaldare il forno statico a 300 °, infornare e cuocere per circa 20 minuti, dipende molto da forno a forno. Da mettere sempre sotto nel forno una ciotola con acqua per favorire l'umidità e ottenere un pane morbido.
  13. Sfornare, lasciare raffreddare e servire. Va bene accompagnato sia con dolci che salati, ma anche mangiato così com'è !
 




domenica 3 dicembre 2017

Torta Raffaello

Torta Raffaello 

Una golosa torta che ho fatto anche altre volte, ma alla richiesta, ho dovuto rifarla per il compleanno di mia figlia Elisa, che ama molto il cocco e oggi compie gli anni. Le palline simili a Raffaello li ha fatto lei con pazienza dopo averli preparato io il composto. Mi è venuto molto più facile nel pensare a fare la torta avendo avuto lei le idee abbastanza chiare fin da subito. Stavolta ho pensato di fare la forma rettangolare tanto per cambiare un pò e darli una nuova veste. Ecco di seguito la ricetta e il finale di questo dolce goloso !!! Qui solo un anteprima, magari al più presto qualche altra foto in più ....


Ingredienti per bon bon Raffaello :
  • 175 gr wafer alla vaniglia
  • 200 gr cioccolato bianco
  • 100 gr panna non zuccherata
  • 25 gr cocco in scaglie
  • mandorle pelate intere qb
  • cocco in scaglie qb
  • Ingredienti per la base :
  • 180 gr di margarina morbida
  • 120 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 120 gr di farina 00
  • 70 gr amido di mais
  • 10 gr lievito per dolci
  • 1/2 limone (la scorza)
  • 1/2 fialetta aroma di  vaniglia
  • Per la farcitura:
  • 250 gr di panna fresca da montare
  • 250 gr panna da montare zuccherata
  • 100 gr latte condensato
  • 50 gr cocco in scaglie + altro per decoro
  • mandorle intere per decoro qb
  • 15 gr circa wafer alla vaniglia
Preparazione dei bon bon Raffaello: 
  1. Sciogliere il cioccolato nella panna a bagnomaria o nel microonde e lasciare raffreddare.
  2. Aggiungere il wafer sbriciolato, i 25 grammi di cocco in scaglie e mescolare per amalgamare.
  3. Mettere nel frigo e lasciare riposare per almeno 30 minuti.
  4. Trascorso il tempo, prendere dal composto ottenuto dei piccoli pezzi quanto una noce piccola, sistemare nel palmo della mano, mettere sopra una mandorla e modellare per dare la forma ai bon_bon.
  5. Rotolare nel cocco e metterli man mano nei pirottini di carta se volete usarli come dolcetto di fine pasto o sistemarli su un vassoio se li usate per decorare una torta.
  6. Sono molto buoni , belli e si possono anche regalare mettendoli sopra dei vassoi o nelle scatolette.
Preparazione della base e assemblaggio :
  1. Con lo sbattitore elettrico lavorare la margarina con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa. 
  2. Aggiungere le uova una per volta, lavorando bene dopo ognuna di loro. 
  3. Incorporare lentamente la farina setacciata con il lievito e l'amido, l'aroma, la scorza di limone grattugiata, mescolando lentamente con una frusta a mano dall'alto verso il basso e non con lo sbattitore. 
  4. Versare in uno stampo 27 x 17,5 cm, unto e infarinato e cuocere in forno a 170° circa per 35 minuti, dipende molto da forno a forno, si deve fare la prova stecchino. 
  5. Sfornare, sformare e lasciare raffreddare su una gratella.
  6. Mentre la torta si sta freddando, preparare la crema :
  7. Semimontare con le fruste elettriche i due tipi di panna, aggiungere il latte condensato e continuare a montare fino ad ottenere una crema densa.
  8. Unire anche i 50 gr di scaglie di cocco e amalgamare delicatamente.
  9. Mettere la crema ottenuta in una sac a poche con la bocchetta liscia.
  10. Tagliare la torta in due, collocare uno strato su un vassoio e distribuire sopra dei ciuffetti di panna.
  11. Distribuire sopra un pò di cocco in scaglie e coprire con l'altro strato di torta.
  12. Spalmare uno strato di crema, decorare con dei bon bon Raffaello preparati in precedenza, con dei ciuffetti di crema e con delle mandorle sopra i ciuffetti e un pò di wafer sbriciolato al centro, tutto a piacere
  13. Una volta pronta, mettere in frigo per almeno un’ora, il giorno dopo è ancora più buona, solo se si resiste alla tentazione !





gioco per ragazza Top Blogs